Viviana/ March 27, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Per la prima volta in modo così evidente la gabbia del duopolio è stata clamorosamente scardinata […] Quel mix di perbenismo politico e donnine scollacciate, di moralismo pubblico e immoralità privata, non gli dice nulla. Il mondo berlusconiano gli fa un effetto ridicolo e deprimente. È un pubblico che cerca la realtà ovunque (Internet, amici, scuola, socialità diffusa) ma non

Read More

Viviana/ March 27, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Qualcuno pagherà mai per aver convinto milioni d’italiani (anche lettori di giornali “progressisti” o “indipendenti”) che Andreotti fu assolto per mafia, mentre fu miracolato dalla prescrizione per il reato “commesso fino al 1980”? Scoprire che prescrizione non è assoluzione solo quando il Tg1 scodinzolino dà per assolto il prescritto Mills è troppo comodo. Prima di Mills sono stati gabellati per

Read More

Viviana/ March 26, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Serve più informazione. Con una informazione più documentata e aggressiva sul potere, il potere è costretto a cambiare oppure i cittadini sono costretti a cambiare i propri rappresentanti. Per uscire da questo stato di anestesia totale in cui l’informazione di regime tiene il paese. Travaglio: “gli abbiamo smontato il giocattolo della censura”

Viviana/ March 25, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

E’ nervoso proprio perché ha paura di guardare negli occhi i segni del tempo e la miseria dei tentativi sempre più grotteschi di arginarli con l’artificio, la menzogna Suzukimaruti

Viviana/ March 22, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Piazza San Giovanni. Piazza Viola – Piazza Azzurra. Il 5 dicembre e il 20 marzo. Il “No Berlusconi Day” e “L’invida vince sempre sull’odio e sull’amore”. Due Italia diverse. Ne’ uguali ne’ contrarie, ne’ simili, ne’ speculari, ne’ assimilabili. Perche’ una e’ dal basso, senza mezzi, senza esperienza, senza ruoli; cosi’ come Internet paritaria e creativa. E libera. E compagna

Read More

Viviana/ March 18, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

E rieccoci alla mensile rubrica “il venditore attempato di social monitoring”, Ep. 3: “le racconto questa: un pagliaccio dell’Esselunga aveva trattato male un bambino autistico, e su Facebook han fatto un casino, e le vendite erano crollate del 30%”. Sì, certo, ti andrà meglio n’altra volta. Gluca

Viviana/ March 15, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Berlusconi «C’è un disegno molto ben pensato contro di noi». Sì, è la Legge. (Sarah Chiti) Daniele Luttazzi News | blog (via piggyna)

Viviana/ March 14, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

…queste telefonate sono “prove” di regime. Dimostrano la impercettibile differenza tra i ruoli del controllato e del controllore, del pubblico e del privato. Le parole di Berlusconi che, mentre è capo del Governo e capo di Mediaset, parla da capo anche a chi non dovrebbe, Giancarlo Innocenzi, dimostrano che viene meno la separazione tra i due poteri. Altrettanto si può

Read More

sono un cittadino dell’Italianistan…

Viviana/ March 11, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Salve,sono un cittadino dell’Italianistan.Vivo a Milano DUE in un palazzo costruito dal PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.Lavoro a Milano in una azienda di cui è mero azionista il Presidente del  Consiglio. Anche l’assicurazione dell’auto con cui mi reco a lavoro è del  Presidente del Consiglio, come del Presidente del Consiglio è  l’assicurazione che gestisce la mia previdenza integrativa.Mi fermo tutte le mattine

Read More

Viviana/ March 7, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Sai cosa mi colpisce di più di tutta la faccenda delle liste presentate, non presentate, e del decreto che ci dà la corretta interpretazione del fatto che fanno quello che gli pare? L’arroganza. L’arroganza di chi ha sbagliato, e va comunque all’attacco. Avrei in fondo cercato di capire chiunque si fosse presentato al capo dello stato dicendo “abbiamo sbagliato, siamo

Read More

Viviana/ March 6, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

kerosenectute: emmanuelnegro: in b4 Godwin’s Law (ma non c’è un cazzo da ridere, davvero)

Viviana/ March 6, 2010/ Uncategorised/ 0 comments

Renata Polverini è furiosa. E ha ragione. Chi non lo sarebbe al posto suo? Una fotografia mostra quel bel faccino tondetto da compagna di scuola, incorniciato da quei simpatici capelli selvaggi, stravolto da una amara curvatura delle labbra. Quasi una smorfia di disgusto. L’immagine è commovente e, d’istinto, solidarizziamo con lei. Quello che inquieta è la frase che, come un

Read More